Ospedale accetta gli animali domestici per visitare i loro esseri umani gravemente malati

Pubblicato Da: Tania Marchione In: News Su: lunedì, gennaio 23, 2017 Commento: 0 Hit: 1515

L'Ospedale Juravinski in Ontario, Canada consente agli animali domestici di visitare
i loro esseri umani gravemente malati adottando un programma
chiamato "Paws di Zachary" per la guarigione dei pazienti.

L'idea nasce da Donna Jenkins, zia di Zachary un ragazzo di 25 anni che dall'età di 17 anni
lottava contro la sindrome di Hodgkin, che ha beneficiato notevolmente ad avere i suoi cani attorno a lui mentre
combatteva contro la malattia.
La donna dichiara: "Mentre Zachary era in ospedale,dopo aver avuto un trapianto di cellule staminali, per molte settimane
pregò di vedere il suo cane, Chase, così abbiamo intrufolato Chase in terapia intensiva e già dal loro primo abbraccio l'effetto che ha avuto su Zachary è stato straordinario"
Purtroppo Zachary un anno e mezzo dopo ( e non dopo pochi mesi come diagnosticato all'inizio della malattia)
è stato sconfitto dalla sua sindrome, ma prima di morire
mi ha fatto promettere di avviare l'organizzazione.
E così dalla prima giornata organizzata il 15 settembre 2015 non abbiamo mai più smesso."

Continua la Jenkins...
" ...Quando i pazienti rivedono i loro animali domestici, sembrerà incredibile, migliorano i loro segni vitali,
riescono a combattere la depressione e la sensazione di isolamento, e questo straordinario lavoro di squadra
per la lotta alla vita stimola il paziente a una più probabile guarigione o miglioramento proiettandolo nell'ottica
positiva di ritornare a casa dal suo amato animale domenisco.

                                              


le visite sono settimanali e durano circa 1 ora,
Ovviamente gli animali vengono rigorosamente puliti e accuratamentesterilizzati prima di entrare
in ospedale e sono tenuti lontani da altri pazienti.


                                                                                          

Commenti

Lascia il tuo commento

Superiore